PANSOTI&FOCACCIA STREET

Il Tuo Business vincente di facile realizzazione

Investite il vostro piccolo capitale in un lavoro personalizzato da solo o in coppia

Adatto per single o coppie giovani e dinamiche

Finche non avete inparato non vi molliamo !!!

Vi realizziamo chiavi in mano in qualsiasi parte d’Italia un corner/asporto di Alta Qualità basato sulla Cucina Ligure , vi porterete a casa , in ufficio o per strada dai Pansoti in salsa di noce alla Focaccia di Recco

Metratura richiesta : 30 mq.

1 addetto ai lavori

Capacità produttiva giornaliera :

100 porzioni di pasta

150 porzioni di focaccia

Incasso tipo da 500 € a 1.200 € al giorno

rientro del capitale investito da 1 a 3 mesi

Break-point al giorno : 90 / 110 €

 

Menù tipo :

Pansoti in Salsa di Noci

Ravioli al Tocco “Genovese”

Gnocchi al Pesto

Focaccia al formaggio “tipo” Recco

Focaccia al Formaggio “Pizzata”

Focaccia al formaggio con il “Pesto”

Focaccia Genovese all’Olio d’Oliva

 

Consulenza completa di :progetto , realizzazione , formazione , HACCP con 1 maestro della Focaccia e 1 mastro pastaio

costo dell’investimento 30.000 € + iva

 

 

Annunci

LE BODY-PASTA

Sentiamo piú sempre piú spesso trattare la parola WELLNESS nel campo dell’alimentazione , giustamente ci informiamo sempre piú sui benefici dei singoli elementi che costituiscono il nostro nutrimento quotidiano .
Diamo quindi un occhio alla pasta e vediamo dalle ultime ricerche come si puó creare artigianalmente nel nostro laboratorio dei prodotti di Pasta fresca in chiave WELLNESS , ovvero che diano Benessere al pari o meglio dei singoli integratori .
Partiamo sempre dalle farine selezionate ma con contenuti biologici elevati (farine grezze) , e quello che ci interessa maggiormente il discorso proteico , solitamente legato alle uova .
In questo caso vi voglio parlare approfonditamente dei benefici delle PROTEINE DEL SIERO DEL LATTE :

Il siero di latte ben trattato e una fonte proteica incredibile, ancora migliore delle uova in termini di attività biologica e di capacità di depositare l’azoto nei muscoli. La quantità di azoto che siamo in grado di assorbire e trattenere, in modo da avere sempre un bilancio positivo di questa sostanza, e molto importante per la crescita muscolare.

Se ben trattato, il siero di latte ha proprietà straordinarie lo provano diverse ricerche scientifiche:

A) Le proteine del siero del latte sono quelle che aiutano maggiormente il sistema immunologico tra tutte quelle conosciute.

B) Le proteine del siero di latte che sono state manipolate in un certo modo contengono peptidi (catene di aminoacidi legate assieme… legami peptidici) che sono in grado di innalzare i livelli del fattore della crescita insulino-simile come l'(IGF-1) cambiando l’RNA messaggero (la vostra caratteristica genetica)

C) Hanno un indice glicemico basso, e possono cosi ottimizzare la curva dell’insulina, e, di conseguenza, massimizzare il bilancio del glucagone per aiutarvi a bruciare i grassi.

D) Possono abbassare il colesterolo più della caseina e della soia e, allo stesso tempo, se usate nelle quantità appropriate, diminuire il senso di appetito. (Una porzione di 25-30 gr di proteine stimola il rilascio della colecistochinina (CCK), un ormone in grado di placare il senso di fame).

E) Contiene dei quadrapeptidi, che funzionano da antidolorifici naturali (oppiacei).

F) Il siero di latte trattato a basse temperature (denaturato) contiene tripeptidi specifici (glutamil-cisteine) che aumentano i livelli cellulari di glutatione, il più importante antiossidante naturale.
Gli scienziati usano i livelli di glutatione per misurare la salute delle cellule durante malattie come il cancro, l’AIDS e nelle ricerche sull’invecchiamento.
E’ stato dimostrato che le proteine del siero di latte denaturato, se preparate in un certo modo, aggiunte a piccole dosi di Vitamina B1 e B2, favoriscono il guadagno di peso e di massa magra in pazienti sieropositivi, riducono i tumori, l’incidenza della polmonite e ritardano l’invecchiamento. Le vitamine del gruppo B sono necessarie per attivare l’attivita enzimatica, in modo da metabolizzare correttamente gli aminoacidi.

NESSUN PROBLEMA AL LATTOSIO:
Ricordatevi che e proprio il lattosio che provoca il gonfiore ed il formarsi di gas. Quando invecchiamo, perdiamo il lattase, l’enzima necessario per digerire il lattosio.
Oggi il lattosio non rappresenta più un problema. La tecnologia ha fatto passi avanti.
Quando si lavora il siero di latte, adesso vengono usati dei filtri ultra fini con dei pori microscopici, in modo da eliminare quasi completamente il lattosio ed i grassi, e in modo da creare un prodotto a base di siero di latte di alta qualità e a prezzo contenuto. Un nuovo reattore con una base in movimento che funziona grazie allo scambio di ioni e in grado di produrre proteine del siero di latte purissime, bio attive e altamente solubili.
Ma, proprio perché‚ sono cosi pure, fini e leggere, sono anche difficili da lavorare quando, nelle industrie, se ne deve ricavare una polvere. I metodi a scambio ionico a colonna formano anche delle proteine leggermente denaturate con un livello ridotto di immunoglobine.
Sfortunatamente, il siero di latte attualmente in commercio e prevalentemente trattato con acidi. Questo terribile processo produce una proteina denaturata, ricca di sali e aminoacidi a forma D potenzialmente tossici.

TABELLA NUTRIZIONALE SIERO DEL LATTE IN POLVERE
per 100 grammi di prodotto :
proteine 90 g.
carboidrati 0,3 g.
lipidi 0,7 g.

contiene tutti gli aminoacidi essenziali , ramificati e non essenziali .

Nel Siero di Latte ci sono le migliori proteine disponibili. Hanno il più alto valore biologico (104). Le proteine del siero microfiltrate e ultrafiltrate sono particolarmente ricche in beta-lattoglobulina, glicomacropeptidi e lattoferrina. Contenuto tipico delle frazioni proteiche delle proteine del siero di latte microfiltrate: 55,9% di betalattoglubulina (contenente il 50% di ramificati), 14,9% di alfa-lattoalbumina, 1,55% di sieroalbumina bovina (BSA), 3% di immunoglobuline (lgG), 20% di glicomacropeptidi, 0,125% di lattoferrina e altri peptidi minori: lattoperossidasi, lattolina, lisozima relassina, gamma-globuline, betamicroglobulina ed altri micro peptidi.

Ritornando alla nostra Pasta fresca „BODY” possiamo dire che dosando perfettamente gli ingredienti otterremo una Pasta speciale , adatta per tutta la famiglia che vuole stare in forma , atleti amatoriali e professionisti , diete speciali .

LA RICETTA DELLA BODY-PASTA
800 g Farina di grano tenero biologica
1,2 Kg Semola di grano duro rimacinata
90 g. Siero di latte in polvere
220 g. Uova intere biologiche
600 g. Acqua microfiltrata

EUROPEAN CHEFS ACADEMY
Area di Ricerca e sviluppo
Raimondo Mendolia : Technology Chef e Maestro Pastaio
Luca Barbieri : Chef Alimentarista – Formatore regimi dietetici speciali

AMBASCIATORE ONORARIO DELLA CUCINA ITALIANA NEL MONDO

Nomina ad Ambasciatore  Onorario.

Vista la relazione della nostra ambasciata regionale; valutati i suoi enormi meriti nel settore della gastronomia. Considerato il suo lavoro per lo sviluppo e la conoscenza della gastronomia Italiana in Italia e nel Mondo.

Con la presente viene conferita al  

 Sig. Raimondo Mendolia

 la nomina di

Ambasciatore  Onorario

dell’associazione Italian Hospitality.

Il sig. Raimondo Mendolia è autorizzato a rappresentare l’Associazione , attenendosi scrupolosamente  di rispettare i principi e le norme della stessa , in favore dello sviluppo della cultura gastronomica Italiana in Italia e  nel Mondo.

IL PRESIDENTE DI ITALIAN HOSPITALITY

Prof. Antonio Tagliafierro 

La Cucina Lineare , nuova concezione di Cucina del Benessere e delle Intolleranze Alimentari

Locandina book

Quando si sente parlare di cucina del benessere solitamente, nella maggior parte  dei casi,si pensa ad una sorta di svariati numeri di ricette in grado,principalmente, di far perdere peso e risolvere vari problemi legati appunto all’alimentazione.  Non è proprio così nella realtà, la natura ci offre tutte le sostanze di cui il nostro corpo necessita per nutrirsi e svilupparsi assicurandoci una vita in salute quindi, per garantire un giusto apporto calorico seguendo una alimentazione sana, senza eccessive privazioni e che comunque esalti il gusto ed il piacere di sedersi a tavola.

I suggerimenti per poter strutturare un menù di questa tipologia sono diverse , tutte illustrate nella filosofia della cucina lineare.                        Avvalersi della consulenza di un Medico Nutrizionista che vi indicherà il giusto percorso preservandovi da rischi, a volte irreversibili delle diete “fai da te”, scritte da persone incompetenti e non qualificate, basandosi su principi empirici o da tabelle prestampate e standardizzate.

Ognuno di noi possiede un metabolismo proprio, il fabbisogno energetico muta radicalmente da individuo ad individuo, uomo, donna, bambino;  solo la scienza medica può stabilire i parametri corretti per la giusta nutrizione.

Il cibo è un potente farmaco, l’abusarne o il privarsene può causare degli effetti devastanti, corretta qualità e quantità dello stesso apportano beneficio e salute.

La maggior parte delle persone può mangiare una grande varietà di cibi senza alcun problema. Per una piccola percentuale di individui, tuttavia, determinati alimenti o componenti alimentari possono provocare reazioni negative, da una leggera eruzione cutanea ad una risposta allergica di grave entità

Luca Barbieri – Consulting Wellness Chef and Gluten free

Bresciano di Urago Mella , classe 1969, ha conseguito il diploma di qualifica di addetto ai servizi alberghieri di cucina presso l’ Istituto Alberghiero di Stato “Caterina Dè Medici” di Gardone Riviera.

Dopo avere effettuato il normale periodo di apprendistato, entra a far parte delle brigate di strutture alberghiere di primissimo ordine oltre che partecipare a stages e seminari mirati alla divulgazione sull’utilizzo delle tecnologie e  tecniche evolute.

Frequenta quindi le più autorevoli scuole di cucina e di aggiornamento professionale con professionisti di fama internazionale.

Ricercatore e studioso  affermato per quanto riguarda la cucina del benessere ed intolleranze alimentari, sperimenta e realizza, con prodotti di importanti aziende specializzate, ricettari che indicano il corretto utilizzo degli stessi.

Con questo bagaglio tecnico e con il continuo evolversi dei suoi studi, decide di intraprendere l’attività di consulente e docente formatore che gli consente di collaborare con realtà italiane ed estere divulgando idee nuove di concezione e gestione della cucina espressa nelle sue varie forme.

Nel 2007 realizza, dopo mesi di studio svolto con diversi tipi di farine, un ricettario con il cereale “monococco” , oggetto di sperimentazione scientifica da parte degli organi competenti, che attende appunto  gli ultimi sviluppi della ricerca per dare il via alla stampa del volume.

Nel marzo del 2008 presenta il libro “Semplicemente Cucina, regimi dietetici speciali no glutine” frutto di una lunga sperimentazione sui prodotti senza glutine.

Nel mese di luglio 2009 nella splendida  cornice dello Sporting di Monte Carlo, gli viene conferito il “Grand Cordon d’Or  de la Cuisine Francaise” riconoscimento internazionale attribuitogli per i meriti professionali  acquisti grazie all’impegno costante per la sperimentazione e ricerca  sulle tecniche di lavorazione, cottura e conservazione degli alimenti  applicate anche alla cucina del benessere e delle intolleranze alimentari.

Nel mese di ottobre 2009 presenta il volume “Stilelibero, tecniche e ricette fra tradizione ed innovazione con il sottovuoto”, tradotto anche il lingua inglese, definito dalla critica un “manuale insostituibile”della cucina, non mancano,  nell’immediatezza i riconoscimenti a livello planetario.

Nel mese di novembre 2009 riceve la Maestria di Cucina e l’ambito riconoscimento internazionale dei “Discepoli di Auguste Escoffier”, il tutto a coronare una carriera sempre dedicata alla ricerca ed alla sperimentazione.

Nel 2010  pubblica altri “Atlhetic Culinary Book”,  testo innovativo dove viene proposta una serie di ricette dedicate agli atleti e a tutti coloro che vogliono restare in forma, il tutto esposto con semplicità, supportato dall’autorevole prefazione a cura del Dott. Antonio Paroli, esperto nutrizionista che completa questo lavoro unico nel suo genere.

Il volume ed il programma delle Chef Barbieri segna una svolta epocale nella concezione della cucina del benessere e delle intolleranze, media ,giornali, convegni e Società Scientifiche accreditate validano a pieni voti l’autorevolezza e la competenza di questa filosofia.

Interviene  come ospite a  conferenze e programmi televisivi  in qualità di esperto sulla cucina del benessere e delle intolleranze alimentari, nonché sulle tecniche evolute di cottura e conservazione degli alimenti.

Partecipa come relatore presso l’Università  degli studi di Brescia Facoltà di Medicina e Chirurgia Corso di Laurea in Dietistica.

La dinamica più importante è invece la collaborazione come consulente per lo sviluppo delle ricette e delle tecniche mirate alla cucina del benessere e delle intolleranze alimentari presso la Medical Spa di Brescia,struttura  medico sanitaria nella quale è stato creato un centro  unico nel suo genere “Ambulatorio Multidisciplinare  per la gestione ed il controllo del peso corporeo”, con a capo il Direttore Sanitario, nonché endocrinologo e nutrizionista Dott. Antonio Paroli ed un’equipe di medici specializzati.

Collabora con il Dott. Maurizio Brighenti presso il “centro psicologico” di Desenzano del Garda scrivendo anche sul sito ad esso riferito http://www.doctorhome.eu.

Collabora come Executive Consulting Chef presso aziende leader  a livello mondiale per la ricerca e lo sviluppo di materie prime indicate per la cucina del benessere e delle intolleranze alimentari ,nonché per la creazione e lo sviluppo di tecnologie mirate per le cucine professionali e casalinghe.

Partecipa come insegnante del settore terza area presso le scuole alberghiere di Idro (Bs) e Riva del Garda (Tn).

Nel 2011 verrà pubblicato l’ultimo lavoro letterario da l titolo “Evoluzione no glutine”, ricettario di rivoluzionaria concezione realizzato per far fronte alle esigenze delle massaie e dei professionisti, un’opera unica contenente ricerche e tecniche evolute di facile realizzazione.

Il programma o meglio la filosofia “la cucina lineare, una nuova concezione di cucina del benessere, intolleranze alimentari e regimi dietetici speciali” è stata definita la più autorevole ed estesa per completezza e validazioni Medico Scientifiche, a livello mondiale.

Questa dinamica ha permesso così di potersi inserire ed applicare in più di un migliaio di unità operative tra cui ristoranti, alberghi, catering, strutture sanitarie e centri benessere.

In ultimo, e non perché non sia importante, l’ impegno come testimonial di zona di AISLA, associazione italiana sclerosi amiotrofica, dove con l’amico Paolo Marchiori contribuisce a diffondere un messaggio importante al fine di sensibilizzare i problemi di queste persone, parte degli introiti di Athletic  culinary book sono a essi destinati.

Impegno e volontà uniti a notevoli risultati riscontrati sul campo ne fanno sicuramente un serio ed autorevole professionista apprezzato sia per la spontanea semplicità, che per l’inimitabile modo di fare dominato dalla creatività, dallo spirito e dalla fantasia.

Sal Deriso pasticcere dell’anno 2010

Brescia 9 Novembre 2010
E’ Sal De Riso il pasticcere dell’anno. Il premio gli e’ stato conferito oggi a Brescia da una giuria formata da esperti del settore. Sal De Riso e’ il pasticcere piu’ giovane d’Italia ad essersi aggiudicato questo prestigioso riconoscimento. E se l’anno scorso a ricevere il premio fu il bolognese Gino Fabbri, ‘incoronato’ a Napoli, quest’anno il rappresentante del Sud ha sbaragliato su tutti.
La motivazione della giuria e’ “per la costanza nella ricerca della qualita’ legata alle tradizioni del territorio campano, le grandi capacita’ imprenditoriali messe al servizio anche dei colleghi e la dedizione divulgativa dei principi dell’Accademia Maestri Pasticceri Italiani”. L’Accademia e’ l’associazione che riunisce i piu’ talentuosi tra i maestri dell’arte bianca italiana. L’ingresso nell’ AMPI, attualmente appannaggio di poco piu’ di 50 pasticceri in tutt’ Italia, prevede una selezione molto rigorosa e impone degli strettissimi parametri di qualita’. De Riso, autore di due libri, “Dolci del sole” e “Dolci in famiglia”, entrambi editi dalla Rizzoli, e’ stato il primo pasticcere del sud Italia a essere stato ammesso in Accademia, nel 1994 e ha ottenuto numerosi riconoscimenti (medaglia d’oro per la presentazione artistica a Rimini nel ’97, medaglia d’oro per il “Dolce d’Amalfi” nel ’98, medaglia d’oro per il miglior panettone gastronomico a Vicenza nel ’98, medaglia di bronzo all’Olimpiade di Pasticceria a Salisburgo nel ’99, medaglia d’oro per il miglior cioccolatino a Bologna nel 2003, medaglia d’oro all’Expo Sapori del 2003 come miglior dolce tipico per il “Dolce d’Amalfi”). Nel 2004, sempre all’Expo Sapori di Milano, ottiene una menzione speciale per la torta “Ricotta e pere”, nel 2007, a Siena, il premio “Ampolla d’Oro” per la promozione dell’extravergine d’oliva italiano, ingrediente di alcune delle sue produzioni, la CremDeri’, crema spalmabile di nocciole e cacao.
om/2010/11/logo.gif” alt=”” title=”logo” width=”186″ height=”128″ class=”alignnone size-full wp-image-374″ />

Evoluzione della Pasta fresca nella Ristorazione

Nella sede di CASTALIMENTI a Brescia , nuovo appuntamento con la Pasta fresca , da martedi 9 a giovedi 11 , lo Chef Raimondo Mendolia presenterá le sue ultime innovazioni tecnologiche e nuove ricette per dare ancora piú spunto agli Chef e addetti alla Ristorazione collettiva . Il lavoro a mano e sulla macchina per la pasta , sfogliatrice o estrusore a trafila. Utilizzo del Sottovuoto nella sfoglia e nei ripieni , Il Forno combinato per pastorizzare , precuocere ed asciugare , ottimizzazione della produzione in cucina e del Foodcost. Nuove ricette di sfoglie aromatizzate , I Pasta cocktail , Le Paste rinforzate per la Banchettistica , Le Paste dirette nel sugo , I Pasta frutta

Informazioni ed iscrizioni :

Raimondo Mendolia 392-2659203

CASTALIMENTI 030-2350076

Un benvenuto a tutti da Raimondo Mendolia.

Raimondo Mendolia,  Technology Chef

Di origini Genovesi, attualmente vive e opera in Ungheria.

Una trentennale esperienza nel campo della ristorazione, possiede la qualifica di Maestro di Cucina e Tecnico Pastaio.

Si occupa anche di formazione e consulenze in tutto il mondo in questo campo. Un’autorità nel settore della produzione di tutti i tipi di pasta fresca, ripieni, cotture appropriate, materie prime, salse e sughi.

Trovami su Facebook